WMRC 2024 – Winter mountain rescue course.

Macugnaga, 7-10 marzo 2024
33,6 Crediti ECM.

Il soccorso in ambiente invernale può essere particolarmente ostile, per il freddo, per la neve e per il ghiaccio. Per far fronte a questo evento il soccorritore deve possedere competenze tecniche e sanitarie adeguate e aggiornate.
Come gestire il paziente traumatizzato e ipotermico?
Oppure il travolto in valanga?
Il corso ha come obiettivo quello di implementare le conoscenze dell’operatore tecnico e sanitario impegnato in questo delicato soccorso.
È importante avere nozioni precise ed aggiornate per agire senza commettere errori, riconoscendo immediatamente i rischi evolutivi dell’ambiente e l’evento patologico in atto nell’infortunato.
Il trattamento sanitario va iniziato fin da subito senza perdere tempo prezioso.
Le figure professionali tecnico-sanitarie non solo devono saper dialogare tra loro ma conoscere i rispettivi punti di vista per collaborare in sinergia nella gestione dell’Incidente. Il lavoro di squadra è fondamentale per ottenere i migliori risultati.
L’obiettivo dell’evento è quello di aggiornare le conoscenze teorico-pratiche utili alla gestione dell’incidente in ambiente invernale, attraverso la simulazione sul campo dei principali scenari.

Date: 7-8-9-10 marzo 2024
Sede: Kongresshaus Macugnaga (VB)
Posti disponibili: 30
Figure professionali coinvolte: medici, infermieri e tecnici appartenenti al CNSAS
Crediti ECM: n. 33,6 per medici e infermieri
Segreteria Scientifica: Christian Bracco, Enrico Molineris, Diego Naso, Fabio Passet, Andrea Suman, Marcello Vecchio
Responsabili tecnici in ambiente: Giancarlo Crotta, Alberto Fantone, Daniele Macagno, Silvano Odasso

Il corso è aperto a 30 soci del CNSAS , di cui 15 allievi tecnici TESA o categorie superiori, in regola con l’operatività prevista da regolamento Nazionale, e 15 allievi medici o infermieri, con qualifica minima OTS e capacità di movimentazione in ambiente innevato con tecniche scialpinistiche ed alpinistiche.
L'iscrizione può essere effettuata tramite il proprio Servizio Regionale.

Leave a Reply